Skip to content

Musica di Seta Mag

Ballate per Galline Vecchie #10 | Una vita con te. Anzi nove.

di Elisa Genghini Tu arrivi sempre quando ne ho bisogno, quando sento che è un momento difficile da superare o quando è ora di cambiare quando è ora di lasciarmi indietro le cose e provare a tentare un’altra strada. Arrivi tu. E’ il segnale che si può fare. Mentre scrivo è il 23 settembre, domani sarà la nona volta che succederà, entrerò in una nuova dimensione.

Ballate per Galline Vecchie #9 | I superpoteri del tempo che passa

di Elisa Genghini Si invecchia. Lo sapevate? Sapete che le donne invecchiano? E ve lo ha mai detto qualcuno? Io lo dico sempre. Divento vecchia, processo inesorabile, bisogna che sta cosa qua dell’invecchiamento ce la facciamo andare bene, in qualche modo. Io me l’aggiusto così. L’invecchiamento fa acquisire dei superpoteri. Il primo è l’invisibilità.

Ballate per Galline Vecchie #8 | 50 sfumature di grigio

di Elisa Genghini Pensate ad una giovane ragazza dall’aspetto un po’ ordinario (una Dakota Jonhson qualunque, certo) che ad un certo punto intervista un ragazzo inspiegabilmente ricco di carisma e sintomatico mistero (ma soprattutto di danaro) che la inizia alla pratica del bondage e quelle cose lì.

Ballate per Galline Vecchie #7 | I giorni buoni

di Elisa Genghini Perché essere felici per una vita intera sarebbe quasi insopportabile, diceva Mario Venuti in una canzone cantata insieme a Carmen Consoli. Me lo ricordo bene quell’ anno, quell’ estate. Me lo ripetevo spesso, non si può essere felici per una vita intera, avevo sedici anni, mi aveva lasciato il fidanzato per un’usanza consolidata tra gli adolescenti di allora e forse anche di oggi. La morosa si lascia in estate e se ne prende una nuova di pacca in inverno.

Ballate per Galline Vecchie #6 | Perché credo nel 25 aprile

di Elisa Genghini Io non credo molto nel Natale. Odio gli auguri di buone feste sui gruppi whatsapp i gighy con gli alberelli e le palline colorate che intasano la memoria del mio cellulare, allo stesso modo le colombe pasquali e le uova di cioccolato: se mi augurano “Buona Pasqua” io rispondo “altrettanto”, ma non sono mai io a prendere l’iniziativa.

Ballate per Galline Vecchie #5 | Se sei felice e tu lo sai… stattene zitta

SE SEI FELICE E TU LO SAI... STATTENE ZITTA di Elisa Genghini Io a volte mi vergogno di essere felice. Mi vergogno proprio. Mi fanno vergognare. Se sei felice e tu lo sai meglio non dirlo a nessuno, che ad essere felice si fa torto a qualcuno. Chi, non si sa. Ma si fa torto.

Ballate per Galline Vecchie #4 | Musica per Bambine

MUSICA PER BAMBINE di Elisa Genghini Io sono una vecchia gallina, e sono anche una vecchia gallina mamma. In quanto vecchia gallina non mi vergogno di dire che non sono una di quelle mamme galline che acquista solo giochi in legno riciclato, frutta biologica a chilometro zero. Non ho allattato mia figlia al seno per sette anni anche perché mia figlia ne ha due e ha smesso di attaccarsi alle mie tette da esattamente un anno.

Ballate per Galline Vecchie #3 | Belle e Sebastian, ma soprattutto belle così.

BELLE E SABASTIAN. MA SOPRATTUTTO BELLE COSI' di Elisa Genghini Avete presente quella storia del ragazzino che si mette alla ricerca della madre per le strade di Francia e Spagna in compagnia di un grosso cane dei Pirenei? Ci hanno fatto un manga giapponese e poi anche un film che non ho mai visto, pazienza. Se cerco Belle and Sebastian su google, saltano fuori sempre il ragazzino ed il cane dei Pirenei. Per giunta, se chiedo a qualcuno che non ascolta musica o che comunque è poco ferrato sull’ argomento “hai presente Belle and Sebastian?” mi risponde sempre “ah sì, la storia del ragazzino e delle sue avventure assieme ad un grosso cane dei Pirenei.

Ballate per Galline Vecchie #2 | Non sono Joni Mitchell. Forse.

NON SONO JONI MITCHELL. FORSE. di Elisa Genghini Io non sono Joni Mitchell. Ok, non ci piove, è chiaro, cristallino, un dato inconfutabile. Prima di tutto perché sulla mia carta di identità c’è scritto un altro nome. Sono nata da un'altra parte, in un'altra epoca. Ho degli altri genitori altri occhi, capelli, altezza e soprattutto un peso molto diverso.

Ballate per Galline Vecchie

BALLATE PER GALLINE VECCHIE di Elisa Genghini A me piacciono le donne di una certa età, quelle che le senti dire, all’uscita del cinema, che hanno visto un film terribile anche se è candidato a sei premi Oscar. quelle che hanno i capelli grigi e spettinati e i pantaloni sformati, i sandali da frate, Quelle che le vedi, con gli occhiali da vista dalle lenti spessissime appesi al collo con una cordicella, andare in giro a braccetto a guardare attentamente le vetrine costose del centro e dirsi “Mioddio! Che orrore! Così si vestiva mia nonna!”.